Pizza con lievito madre

di

Pizza con lievito madre

Pizza con lievito madre…autoprodurre il lievito madre si può fare. Non richiede particolari talenti, non richiede molto del nostro tempo, ma richiede un po’ di esercizio per imparare a conoscerlo e …tanto amore. Ve ne innamorerete non appena imparerete a conoscerlo!!!

In questo articolo, però, non ho l’obiettivo di insegnarvi a produrre e mantenere il lievito madre (merita un articolo ad hoc…), ma do per assunto che abbiate in casa del lievito madre oppure lo abbiate comprato essiccato (noto che in commercio ce n’è di diverse marche).

Preparare l’impasto della pizza è un altro atto di amore. Amore verso un nutriente vivo, che ci stupisce ogni volta, che sente quanta energia e impegno ci mettiamo nel realizzarlo. Sembra uno scherzo, ma è vero!!

Se si vuole ottenere un prodotto di qualità, ci sono però delle regole chiare per la preparazione della pizza/focaccia/pane, e sono:

  • non vanno MAI preparati all’ultimo momento;
  • meglio preparare l’impasto il giorno prima;
  • la temperatura di lievitazione è una variabile molto importante;

E ora vediamo un po’ come procedere.

Ingredienti per 6 pizze di media dimensione:
  • 150 g di lievito madre, rinfrescato al 50 % di idratazione. (In caso di uso di lievito essiccato leggere le istruzioni sulla confezione).
  • 300 g di semola rimacinata
  • 400 g di farina tipo 2
  • 15 g di sale
  • 4 g di malto d’orzo
  • 380 g di acqua naturale, priva di cloro

Per il condimento base:

  • 500 g di polpa di pomodoro
  • 1 c raso di sale
  • 2 C di olio
  • origano
  • mozzarella, se piace
Procedimento:
  1. In una planetaria lavora il lievito madre rinfrescato con l’acqua (altrimenti lavoralo a mano in una ciotola).
  2. Unisci le farine e il malto d’orzo. Lavora l’impasto qualche minuto.
  3. Infine, unisci il sale e lavora ancora diversi minuti, fino ad ottenere una bella palla liscia e morbida.
  4. Disponi l’impasto in una ciotola, chiusa con pellicola, ad una temperatura di circa 15 gradi. Lascia lievitare 12 ore.
  5. Terminata la lievitazione (l’impasto dovrebbe essere raddoppiato) passa a stendere l’impasto con le mani nella forma desiderata. Fallo con mani unte e bagnate. Sarebbe meglio non usare il mattarello, ma solo le mani, per non rovinare la lievitazione.
  6. Accendi il forno a 200°, ventilato.
  7. Prepara il condimento a base di pomodoro e stendilo sulla pizza.
  8. Inforna la pizza con pomodoro in forno caldo, per circa 10 minuti.
  9. Nel frattempo grattugia la mozzarella per pizza e disponila sulla pizza una volta terminati i primi 10 minuti di cottura.
  10. Cuoci altri 5 minuti, fino a che la mozzarella non si sia sciolta, ed estrai dal forno.
  11. Taglia e servi caldissima!!

 

 

 

 

 

Ancora nessun commento

Che cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *